«Catalfamo indagata pure per concorso esterno con la ‘ndrangheta»

Domenica Catalfamo

Inchiesta Helios. Anteprima de Il Fatto Quotidiano. L 'assessore regionale non sarebbe sotto inchiesta solo per corruzione. I 5 stelle: «Santelli la sostituisca immediatamente». Ma lei si difende: «Reati contestati sono diversi, dimostrerò mia estraneità»

Non solo corruzione. Secondo il Fatto Quotidiano, l’assessore regionale Domenica Catalfamo sarebbe indagata anche per concorso esterno con la ‘ndrangheta. Il contesto è quello dell’inchiesta Helios, con cui la Dda di Reggio Calabria ha fatto luce sui rapporti tra la politica e l’Avr, la società che si occupa del ciclo integrato dei rifiuti. Catalfamo, prima di diventare un membro della giunta regionale, era responsabile del progetto per i lavori della strada Gallico-Gambarie. «Probabilmente a causa di quell’appalto di 43 milioni di euro – scrive il Fatto –, i pm l’hanno iscritta nel registro degli indagati per concorso esterno. Il quotidiano diretto da Marco Travaglio, inoltre, specifica che Catalfamo, secondo gli inquirenti, «potrebbe aver favorito le famiglie mafiose reggine. Il sospetto vale anche per l’amministratore unico della società Claudio Nardecchia, un imprenditore romano noto in Calabria e in Toscana». Chiari i «benefit» che l’assessore «ha ricevuto dall’Avr», scrive il Fatto: «Un foulard di Dior per Mimmuzza tua», regalo di Natale «che una dipendente dell’azienda ha ritirato su richiesta di Nardecchia». E ancora: «Alcuni autisti per accompagnare gli invitati alla festa di compleanno della figlia» e il tapis roulant privato trasportato con un furgone dell’Avr.

La reazione dei 5 stelle

Continua la lettura sulla fonte ufficiale: http://www.ilfattodicalabria.it/apertura/2020/06/catalfamo-indagata-pure-per-concorso-esterno-con-la-ndrangheta/

Author’s Posts